Chisinau

Chisinau faceva parte del principato di Moldavia che, dall'inizio del XVI secolo cadde sotto l'influenza dell'Impero ottomano. All'inizio del XIX secolo era un piccolo villaggio di 7.000 abitanti. Nel 1812 fu ceduta dalla Turchia alla Russia che la rese il centro della Bessarabia. La sua popolazione era cresciuta a 92.000 abitanti nel 1862 e a 125.787 nel 1900.

Nel tardo XIX secolo, specialmente a causa del crescente sentimento antisemitico in Russia e Polonia, molti Ebrei scelsero di stabilirsi a Kisinev, fino a divenire nell'anno 1900 il 43% della sua popolazione.

Fu il luogo di due importanti pogrom il 6–7 aprile del 1903, e il 19–20 ottobre del 1905, provocando assieme ad altre ragioni la vasta emigrazione di Ebrei dall'Europa orientale a quella occidentale e agli Stati Uniti negli anni immediatamente successivi. La Romania tenne la città dal 1918 al 1940, quando fu conquistata dall'URSS e divenne la capitale della Moldavia come una delle sue quindici repubbliche costitutive. Nel 1991 Chisinau è capitale della Repubblica Moldava indipendente dall'URSS.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari